Spring nights of nostalgic rain –

                  I

Vuoto nella cospirazione
della mente e dei sensi.
– Oblio nella lacerazione
di cuore, carne e sentimenti.
Si ode il suono della pioggia
sul terreno stanco, ormai umido.
Tra le dita, gli umori dei
rimpianti e delle consapevolezze
tristi della romantica speranza.

                 

                      II

Un’altra notte di lacrime stellari.
Notte di dissoluzione
d’istanti e pensieri
nell’oblio vaganti.
In tempesta il cielo,
nell’orizzonte il buio
si perde, poi brilla,
s’illumina.
Gli occhi non hanno
né dolore né vista.
Ridammi la vita che
prima di te ho perso
tra bicchieri d’alcol
distillato dalle acque del
– Lete.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...